Avete comunicato la PEC al Registro Imprese?

Disponete già di una casella PEC?

Come fare per iscrivere o modificare la PEC al Registro Imprese

  • Se il legale rappresentante dispone della firma digitale, è prevista una modalità di iscrizione semplice, veloce e gratuita: iscrizione PEC al Registro Imprese;
  • se l'utente è registrato presso la propria Camera di Commercio, dispone di una firma digitale ed invia pratiche di Comunicazione Unica, è possibile utilizzare ComunicaStarweb o ComunicaFedra dove sono disponibili alcune funzioni dedicate;
  • in alternativa, è possibile rivolgersi alla propria Organizzazione imprenditoriale o ad un professionista di fiducia (per esempio il proprio Commercialista).

Non disponete ancora di una casella PEC?

Perché dotarsi di una casella PEC

L'articolo 16 della legge n. 2 del 28/01/2009, (di conversione del DL. 185/2008), ha previsto espressamente l'obbligo, per le imprese costituite in forma societaria, di dotarsi di un proprio indirizzo di posta certificata PEC e di comunicarlo al Registro Imprese con le seguenti modalità:

  • le società costituite dal 29/11/2008 hanno l’obbligo di indicare il proprio indirizzo di PEC già al momento dell’iscrizione al Registro delle Imprese (comma 6). L’indirizzo della casella PEC va indicato nel mod. S1, riquadro "5 / Indirizzo della sede legale". La mancata indicazione della casella di PEC comporta la sospensione ed eventualmente il rifiuto della richiesta di iscrizione dell’atto costitutivo;
  • le società già iscritte al 29/11/2008 devono dichiarare al Registro delle Imprese il proprio indirizzo di PEC.

Precisazioni sulle imprese obbligate

Tra le società di persone e di capitali tenute alla comunicazione sono comprese anche:

  • le società in liquidazione
  • le società semplici
  • le cooperative in qualsiasi forma costituite
  • le società consortili
  • le sedi secondarie di società straniere

Non hanno invece l’obbligo di comunicare la PEC:

  • le società in fallimento o sottoposte ad altra procedura concorsuale (come da circolare 223761 dal Ministero dello Sviluppo economico diffusa il 24/11/2011)
  • le società che entro il 29/11/2011 risultano aver presentato istanza di cancellazione al Registro Imprese
  • i consorzi
  • i G.E.I.E.
  • le associazioni
  • le fondazioni
  • le unità locali in Italia di società estere

Imprese / ditte individuali

L’art. 5 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 (Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese) in vigore dal 20 ottobre 2012, ha esteso alle imprese individuali l'obbligo di comunicare il proprio indirizzo PEC per l'iscrizione al Registro delle Imprese. Pertanto, dal 20 ottobre 2012, tutte le domande di nuova iscrizione di impresa individuale al Registro Imprese, devono obbligatoriamente contenere la comunicazione dell'indirizzo PEC dell'impresa.

Le imprese (ditte) individuali, attive e non soggette a procedure concorsuali, già iscritte nel Registro delle Imprese prima dell'entrata in vigore del suddetto decreto legge, dovranno provvedere all'iscrizione del proprio indirizzo PEC entro e non oltre il 30 giugno 2013.

Soggetti obbligati o legittimati al deposito

I soggetti obbligati o legittimati al deposito sono:

  • legale rappresentante
  • amministratore
  • socio di s.n.c. e società semplice
  • accomandatario di s.a.s.
  • commercialista incaricato ai sensi d. lgs 139/05
  • soggetto a cui e' stata conferita apposita procura speciale da parte del soggetto obbligato/legittimato

Sanzioni

Le società che non hanno trasmesso l'indirizzo PEC al Registro Imprese, possono incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa in vigore.

Domande frequenti

Avete ancora dei dubbi? Visitate la sezione dedicata alle domande frequenti sulla PEC »

Link utili

Acquista online